Overview 2012

Iter di valutazione ambientale del Master Plan di Malpensa

Nel corso del 2012 è proseguita la procedura, avviata l’anno precedente, per l’approvazione del nuovo Master Plan di Malpensa. Dopo l’insediamento della Commissione VIA (Valutazione di Impatto Ambientale), SEA ha avuto numerosi incontri con il Gruppo Istruttore di Malpensa della stessa Commissione, nonché con gli stakeholder territoriali e nazionali di riferimento. Il tutto con finalità di approfondimento ed analisi delle osservazioni formulate dagli stakeholder rispetto ai contenuti del progetto presentato da SEA. L’azienda ha proceduto a depositare la documentazione (pubblicata il 6 giugno 2012) con riferimento alle linee guida tecnico-progettuali condivise fra Ministero dell’Ambiente ed ENAC, cui ha fatto seguito un formale contradditorio con gli stakeholder, tenutosi a Milano nel mese di settembre.

Il documento finale è stato pubblicato il 18 dicembre 2012, secondo le procedure previste dalle vigenti normative. Il Gruppo SEA ha proposto numerose misure compensative all’impatto che dalla realizzazione del Master Plan deriverebbe su vegetazione ed eco-sistema, in particolare per le aree di espansione a sud dell’aeroporto, tra cui: ricostituzione della vegetazione forestale e prativa, ricostruzione della brughiera, ripristino e potenziamento della funzionalità ecologica.

Decisione della Commissione Europea concernente Aiuti di Stato concessi a favore di SEA Handling

Con decisione del 19 dicembre 2012 la Commissione europea ha stabilito che gli aumenti di capitale effettuati da SEA a favore della sua controllata SEA Handling, nel periodo 2002-2010 per un importo di circa 360 milioni di euro, oltre interessi, costituiscono un aiuto di Stato incompatibile con il mercato interno. Tale decisione UE, immediatamente esecutiva, prevede che lo Stato italiano debba provvedere al recupero dell’aiuto e debba garantire l’attuazione della decisione entro quattro mesi dalla data della sua notifica.

La tratta Linate-Fiumicino si apre alla concorrenza

A seguito dell’istruttoria del garante della Concorrenza e del Mercato, che ha affermato l’esistenza di una situazione di monopolio sulla rotta Milano Linate - Roma Fiumicino da parte del gruppo Alitalia, e dopo la decisione di fine ottobre 2012 con cui l’Antitrust ha attribuito a easyJet la possibilità di operare su tale tratta nelle fasce più trafficate della mattina e della sera utilizzando slot precedentemente assegnati ad Alitalia, anche il Consiglio di Stato ha confermato tale decisione. Da fine marzo 2013 easyJet ha attivato il servizio con 5 voli giornalieri in entrambe le direzioni.

Avvio del progetto “Developing Sustainability Culture”

Nel 2012 è stata avviata l’elaborazione della “Sustainability Vision” e della matrice di materialità di SEA, che rappresenteranno la piattaforma programmatica degli obiettivi strategici, delle policies, degli strumenti e delle risorse attraverso cui gli obiettivi di business verranno coniugati con le issues della sostenibilità. L’obiettivo è definire il profilo di “materialità” delle politiche di sostenibilità di SEA, con l’indicazione degli ambiti d’intervento che, nel soddisfare le aspettative degli stakeholder-chiave, maggiormente risultano funzionali alle strategie competitive di SEA.

Il processo di costruzione della “Sustainability Vision”, nel corso dell’esercizio 2012, è stato alimentato da interviste al management aziendale, focus group e web discussion rivolti a quadri, impiegati e dipendenti operativi e workshop con il management dedicati ad analisi di benchmarking nei confronti di esperienze evolute di sostenibilità condotte in aeroporti internazionali.

Realizzazione di uno “Studio di valutazione dell’impatto socio-economico dell’aeroporto di Malpensa sui territori coinvolti”

Lo studio, condotto da un gruppo di ricerca coordinato da Università LIUC e partecipato dall’Istituto di Ricerca Sociale di Milano, ha analizzato tutte le forme e le tipologie di ricaduta sia statiche (ossia connesse con la presenza, il ruolo, la performance, la dimensione dell’attore aeroportuale), sia di natura evolutiva (ossia collegate alle ciclicità e ai trend che con forza le vicende aeroportuali hanno impresso, imprimono e imprimeranno sui territori di interesse). Sono state combinate e integrate tra loro analisi di impatto diretto, indiretto, indotto e catalitico, con la finalità di capire di quali ricadute socio-economiche l’aeroporto di Malpensa è direttamente protagonista sul sistema delle imprese, sul mercato del lavoro, sul modello di specializzazione, sulla competitività e l’attrattività del territorio, sulla sua propensione all’innovazione, sul gettito fiscale in varia misura raccolto dalle Pubbliche Amministrazioni locali, sui percorsi di formazione e su tutti i fenomeni economici rilevanti.

Ottenimento della certificazione OHSAS 18001

Nel mese di novembre del 2012, SEA ha ottenuto da TÜV Italia la certificazione del proprio Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL) in linea con la norma BS OHSAS 18001/2007, come previsto dall’art. 30 del D.Lgs. 81/2008 per i modelli organizzativi aventi efficacia esimente ai sensi del D.Lgs. 231/2001.

La certificazione è stata ottenuta al termine di un percorso che ha visto più fasi di verifica sia documentale sia operativa, con il coinvolgimento di tutte le unità operative aziendali.

Svolgimento del primo MultiStakeholder Workshop

Il “Multi-Stakeholder Workshop” di SEA – giornata di confronto con gli stakeholder aziendali più rappresentativi su progetti e temi strategici rilevanti sotto il profilo economico-competitivo, ambientale e sociale – ha avuto luogo a marzo 2012 presso lo Sheraton Hotel di Malpensa. L’iniziativa è stata realizzata per consentire a SEA di cominciare a sperimentare forme di “intelligenza collettiva” assieme ai propri stakeholder su progetti, temi e problemi che incidono sulla fisionomia dello sviluppo futuro dell’azienda.

L’incontro ha visto la partecipazione di 60 esponenti di alto livello in rappresentanza di otto categorie di stakeholder. I partecipanti sono stati distribuiti su sei tavoli di lavoro, ciascuno dei quali ha analizzato e discusso progetti e temi chiave per il futuro di SEA, fornendo al termine della sessione oltre 120 suggerimenti e proposte migliorative.

Lancio della Call for Ideas “PXM Progetti X Malpensa”

A giugno 2012 SEA ha lanciato “PXM (Progetti X Malpensa)”, Call for Ideas promossa in collaborazione con Fondazione Accenture e finalizzata a stimolare presso gli attori del territorio idee d’impresa sociale riferite all’aeroporto di Malpensa e capaci di produrre rilevanti effetti sociali. Sono state 79 le idee presentate, pervenute da 13 organizzazioni non profit, 37 singoli e 19 team informali. Una apposita giuria di esperti, partecipata da due rappresentanti SEA, ha designato l’idea vincitrice il cui proponente si è aggiudicato un premio finale di 10.000 euro e i classificati dal 2° al 5° posto, ai quali sono stati assegnati 2.000 euro ciascuno. I primi cinque classificati sono stati beneficiati anche con una consulenza professionale gratuita finalizzata alla realizzazione di veri e propri business plan d’impresa sociale a partire dalle loro idee, al fine di incrementare le opportunità di realizzazione dei progetti proposti.

Nasce e.Point: il nuovo portale per accedere da casa ai servizi della Intranet aziendale

È stato inaugurato “e.Point”, il portale pensato e realizzato per permettere a tutte le persone di SEA e SEA Handling di accedere anche da casa ai principali servizi disponibili nella intranet aziendale. In e.Point sono presenti utilità per i dipendenti come la visualizzazione delle timbrature degli ultimi tre mesi e il residuo ferie, l’esposizione del piano turni (per il personale turnista), il cedolino online, magazine, link agli ultimi numeri delle newsletter aziendali “Noi SEA” e “Terminal 24”.

Rilancio della partnership con Telethon

A 5 anni dalla nascita della partnership tra SEA e Fondazione Telethon – fiore all’occhiello della cittadinanza d’impresa di SEA, grazie alla quale l’azienda riesce a mobilitare stabilmente per le attività di fundraising in favore della onlus oltre 70 tra dipendenti ed ex dipendenti in pensione e che in questo lustro è riuscita a raccogliere e indirizzare alla ricerca scientifica promossa da Telethon circa 250 mila euro i fondi raccolti attraverso le donazioni dell’azienda e dei dipendenti SEA a partire dal 2012 vengono indirizzati al finanziamento di uno specifico progetto di ricerca. L’obiettivo del progetto condotto da una ricercatrice rientrata in Italia grazie al progetto “Telethon Dulbecco”, che opera nella Divisione di Genetica e Biologia Cellulare dell’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano è quello di migliorare la comprensione della malattia del rene policistico.

Nuovo padiglione del Centro Clinico NEMO

È stata inaugurata a maggio 2012 la nuova area di 1.000 m2 del Centro Clinico NEMO, che SEA ha contribuito a ristrutturare. Il Centro NEMO è una struttura dell’Ospedale Niguarda di Milano all’avanguardia per il trattamento di coloro che sono affetti da distrofia muscolare e altre malattie neuromuscolari. L’intervento di SEA ha permesso di realizzare una stanza di degenza di 24 m2 all’interno dell’area pediatrica del Centro NEMO, completa di tutte le attrezzature e gli accessori necessari alla sua piena funzionalità. La particolarità è che la stanza ha una precisa caratterizzazione iconografica, scelta da SEA assieme al Centro NEMO, riguardante il tema della “libertà di volare”.

Inaugurati ascensori “green” a Malpensa

Nel 2012 sono entrati in funzione, presso il Terminal di Malpensa 1, quattro nuovi ascensori panoramici che consentiranno un servizio più fluido di trasporto delle persone dai parcheggi o dalla stazione ferroviaria al livello arrivi o all’area checkin, e viceversa.

Le due coppie di ascensori, una sita nel lato nord del Terminal e l’altra nell’area sud, sono completamente realizzate in vetro, per consentire la vista dall’interno. Le porte hanno inoltre una segnalazione a led che ne indica il senso di marcia. Oltre a velocizzare e migliorare gli spostamenti dei passeggeri tra i vari piani (portano fino a 7200 persone all’ora) gli ascensori avveniristici di Malpensa hanno un’altra caratteristica, molto importante per l’ambiente sono, infatti, in grado di risparmiare dal punto di vista energetico. Tutti gli impianti sono dotati di tecnologia rigenerativa, in grado di generare energia elettrica durante la corsa.

© Copyright 2013 SEA S.p.A. P.IVA 00826040156