Obiettivi di sostenibilità

Gli obiettivi di sostenibilità che il Gruppo SEA intende perseguire nel breve-medio periodo derivano da due fonti principali: il Contratto di Programma 2011- 2015 - sottoscritto con ENAC il 23 settembre 2011 ed entrato in vigore nel settembre 2012 - e i programmi di innovazione e di incremento della qualità delle performance competitive promossi dalle singole funzioni aziendali e presentati e discussi nell’ambito del Sustainability Committee.

Per quanto riguarda la prima fonte, sono elementi qualificanti del Contratto di Programma il Piano della Qualità e il Piano Ambientale, che individuano e definiscono, mediante specifici indicatori, rispettivamente i livelli di qualità dei servizi offerti ai passeggeri e gli obiettivi di tutela ambientale che il gestore aeroportuale si impegna a conseguire nel periodo di vigenza del Contratto di Programma stesso.

I programmi di innovazione e miglioramento della capacità competitiva sono riferibili al percorso di implementazione della strategia di sostenibilità compiuto da SEA a partire dal 2011.

Obiettivi di Governance della Sostenibilità

Nel corso del 2012 SEA ha consolidato la governance dei processi di sostenibilità attraverso riunioni periodiche e sistematiche del Sustainability Committee, organo di indirizzo delle politiche di sostenibilità dell’azienda. Per quanto riguarda il reporting di sostenibilità è stato conseguito l’application level B+ del GRI, mentre è in fase di avvio un percorso mirato alla progressiva integrazione tra Bilancio di Sostenibilità e Bilancio d’esercizio, in ottica di Bilancio Integrato.

Nel 2012 è stata avviata l’elaborazione della “Sustainability Vision” di SEA, che rappresenterà l’agenda programmatica degli obiettivi strategici, delle policies, degli strumenti e delle risorse attraverso cui gli obiettivi di business verranno coniugati con le issues della sostenibilità.

L’obiettivo è definire il profilo di “materialità” delle politiche di sostenibilità di SEA, con l’indicazione degli ambiti d’intervento che, nel soddisfare le aspettative degli stakeholder-chiave, maggiormente risultano funzionali alle strategie competitive dell’azienda.

Obiettivi di Governance della Sostenibilità
Area Obiettivo Orizzonte temporale Status
Approccio metodologico Sviluppare interazioni più strette e profonde tra Bilancio di Sostenibilità e Bilancio economico-finanziario 3 anni (2011-2014) In corso
  Raggiungere l'application level A+ previsto dal GRI 2 anni (2011-2013) In corso
Stakeholder Implementare sistemi permanenti di dialogo/confronto con gli stakeholder, attraverso i quali incrementare il livello di interazione di collaborazione sulle iniziative e gli strumenti di sostenibilità attivati dal Gruppo 2 anni (2011-2012) Completato
Strategia di sviluppo sostenibile e strumenti di governance Raggiungere una piena operatività del Sustainability Committee 1 anno (2012) Completato
  Definire la Sustainability Vision e l’analisi di materialità 2 anni (2012-2013) In corso

Obiettivi di Sostenibilità Ambientale

Il Contratto di Programma 2011-2020 contiene 5 indicatori di tutela ambientale oggetto di monitoraggio.

Per tali indicatori è stata elaborata una road map evolutiva, rispetto alla quale nel 2014 è prevista una rifocalizzazione finalizzata alla definizione dei target relativi al quinquennio successivo.

L’anno base relativo alle performance individuate è il 2009 e l’orizzonte temporale di riferimento per il loro miglioramento è il triennio 2011-2013.

SEA si impegna ad esibire idonea documentazione a supporto dei valori rilevati nell’anno base e dei valori- obiettivo fissati per ciascun indicatore (ad esclusione di quello relativo al trattamento delle acque reflue, per il quale SEA si impegna a fornire certificazione dell’ente competente o di entità titolata) con cadenza annuale, al fine di consentire ad ENAC di espletare efficacemente le proprie funzioni di vigilanza.

Nel 2012 tutti gli obiettivi fissati sono stati conseguiti.

Obiettivi di Sostenibilità Ambientale
Indicatore Obiettivo Status 2012
Contratto di Programma Malpensa Linate Malpensa Linate
Centraline di rilevazione del rumore 2011: 10
2012: 10
2013: 10
2011: 4
2012: 4
2013: 4
Completato Completato
Estensione dell'up time della rete di monitoraggio del rumore (% tempo di funzionamento/orario di apertura dello scalo) 2011: 91%
2012: 91,5%
2013: 92%
2011: 91,4%
2012: 91,7%
2013: 92%
Completato
Completato
Aumento della raccolta differenziate (% rifiuti raccolti in modo differenziato/totale rifiuti) 2011: 19%
2012: 19,5%
2013: 20%
2011: 17%
2012: 17,5%
2013: 18%
Completato
Completato
Rispetto di una soglia più restrittiva del limite di legge per i valori del BOD5, COD e fosforo delle acque reflue
(% soglia rispettata - soglia di legge/soglia di legge)
2011: -22%
2012: -23%
2013: -24%
 
2011: -22%
2012: -23%
2013: -24%
 
Completato
Completato
Riduzione delle emissioni di CO2 (kg di CO2 / unità di traffico -
ovvero 1 passeggero o 100 kg di merce trasportata)
2011: 3,65
2012: 3,60
2013: 3,55
2011:2,1
2012: 2
2013: 1,9
Completato
Completato
Altri obiettivi ambientali Orizzonte temporale Status
Rinnovo flotta aziendale con veicoli elettrici 2012 In corso
Installazione colonnine ricarica auto elettriche a Linate 2012 In corso
Certificazione energetica ISO 50001 2013 In corso

Obiettivi di Sostenibilità Socio-Economica

Gli obiettivi di sostenibilità riferiti agli stakeholder socio-economici si possono suddividere in due categorie.

La prima è quella degli obiettivi riguardanti il miglioramento dei parametri di qualità dei servizi erogati ai passeggeri, derivante dall’attuazione del primo periodo regolatorio previsto dal Contratto di Programma (2011-2015). La seconda afferisce alle iniziative avviate dalle singole funzioni nell’ambito dei loro programmi di miglioramento continuo.

Il Piano Qualità, facente parte del Contratto di Programma, si propone di indirizzare SEA verso livelli di servizio allineati – e se possibile migliori – rispetto a quanto offerto dai principali aeroporti europei. SEA intende offrire al passeggero degli aeroporti milanesi un’esperienza che si caratterizzi per efficienza e regolarità operativa, in un ambiente moderno e accogliente.

Obiettivi di Sostenibilità per lo stakeholder passeggero
Indicatore Obiettivo Status 2012

 

Linate Malpensa Linate Malpensa

Disponibilità punti informazione operativi
(Typical Peak Hour Passengers - TPHP/n° punti informazione)

2011: 45,8
2012: 45,6
2013: 45,4

2011: 34,8
2012: 34,6
2013: 34,4
Non raggiunto Non raggiunto
Percezione del livello di pulizia e funzionalità delle toilette
(% passeggeri soddisfatti intervistati/passeggeri totali intervistati)
2011: 70%
2012: 76%
2013: 77%
2011: 86,5%
2012: 87,0%
2013: 87,5%
Raggiunto Non raggiunto
Percezione complessiva del livello di comfort in aerostazione(% passeggeri soddisfatti intervistati/passeggeri totali intervistati) 2011: 86,2%
2012: 86,4%
2013: 86,6%
2011: 95,2%
2012: 95,4%
2013: 95,6%
Raggiunto Non raggiunto
Presenza di segnaletica interna chiara, comprensibile ed efficace
(% passeggeri soddisfatti intervistati/passeggeri totali intervistati)
2011: 89,2%
2012: 89,4%
2013: 89,6%
- Raggiunto -
Tempo di attesa al controllo radiogeno dei bagagli
(minuti di attesa nel 98% dei casi)*
2011: 12'50''
2012: 12'40''
2013: 12'30''
2011: 18'50''
2012: 18'30''
2013: 18'10''
Raggiunto Raggiunto
Attesa in coda al check-in (minuti di attesa nel 98% dei casi)* 2011: 15'50''
2012: 15'40''
2013: 15'30''
2011: 18'50''
2012: 18'40''
2013: 18'30''
Raggiunto Non Raggiunto
Riconsegna bagaglio, differenza tra ultimo e primo bagaglio
(minuti di attesa nel 90% dei casi)*
2011: 08'50''
2012: 08'40''
2013: 08'30''
2011: 15'50''
2012: 15'40''
2013: 15'30''
Raggiunto Raggiunto
Assistenza Passeggeri a Ridotta Mobilità (PRM)
(% passeggeri soddisfatti intervistati / passeggeri totali intervistati)*
2011: 86%
2012: 87%
2013: 88%
2011: 86%
2012: 87%
2013: 88%
Raggiunto Raggiunto
Bagagli disguidati per malfunzionamento del Baggage HandlingSystem (n. bagagli disguidati/1000 passeggeri in partenza) 2011: 1,25
2012: 1,20
2013: 1,15
2011: 0,95
2012: 0,90
2013: 0,85
Raggiunto Raggiunto
Disponibilità carrelli portabagagli (TPHP/n. carrelli) 2011: 3,2
2012: 3,1
2013: 3,0
2011: 2,0
2012: 1,9
2013: 1,8
Non raggiunto Non raggiunto
Efficienza sistemi di trasferimento passeggeri
(% tempo di funzionamento/orario di apertura dello scalo)
2011: 97,2%
2012: 97,4%
2013: 97,6%
2011: 99,05%
2012: 99,10%
2013: 99,15%
Raggiunto Raggiunto
Percezione sull'efficienza (% sistemi di trasferimento, passeggerisoddisfatti intervistati/passeggeri totali intervistati) - 2011: 92%
2012: 92,2%
2013: 92,4%
- Non raggiunto
Affidabilità sistema di movimentazione bagagli (% tempo difunzionamento/orario di operatività dello scalo)* 2011: 99,52%
2012: 99,54%
2013: 99,56%
2011: 99,52%
2012: 99,54%
2013: 99,56%
Raggiunto Raggiunto

Per ciascuno scalo sono stati individuati 12 indicatori, in via preferenziale tra quelli facenti parte della Carta dei Servizi. Per Malpensa gli indicatori si riferiscono, ove non diversamente specificato, al solo Terminal 1. Per 5 indicatori, relativi ad aspetti funzionali, si è scelto di definire un target per il valore dei livelli di performance ponderato tra i due terminal.

L’attenzione particolare relativa alle performance espresse dal Terminal 1 si spiega col fatto che tale infrastruttura è considerata caratterizzante lo scalo di Malpensa, sia per i volumi che per la tipologia di traffico gestita. Nell’arco temporale considerato (il prossimo triennio) per il Terminal 2 non si prevedono piani di adeguamento infrastrutturali, essendo lo scalo già attestato su corretti livelli di servizio per il traffico che gestisce.

Per alcuni indicatori, già oggi attestati su livelli di performance più che adeguati, sono stati previsti miglioramenti contenuti. Il concetto di “valore adeguato” è frutto di una costante attività di benchmarking con i principali scali europei di riferimento.

SEA ha individuato degli obiettivi di sostenibilità anche per quanto riguarda la relazione con altri stakeholder socio-economici, come i Collaboratori, i Fornitori e i Clienti, rappresentati nella tabella seguente.

Obiettivi di Sostenibilità riferiti agli altri stakeholder socio-economici
Stakeholder Obiettivo Orizzonte temporale Status 2012
Risorse Umane Aggiornamento delle iniziative di welfare aziendale 2011-2012 Completato
  Introduzione del nuovo sistema di governance del welfare   Completato
  Ottenimento della certificazione OHSAS 18001 per SEA 2011-2012 Completato
  Realizzazione di una nuova Intranet aziendale con copertura di tutti i servizi in un portale integrato di comunicazione, collaborazione e informazione 2012-2013 In corso
  Assegnazione di obiettivi di performance ad un gruppo target di quadri aziendali 2013  
Fornitori Aggiornamento dei criteri di selezione dei fornitori, con introduzione di parametri di responsabilità socio-ambientale 2011-2013 In corso
Retailer/Passeggeri Estensione del Mistery shopping a tutte le operazioni retail (% n. esercizi indagati/n. esercizi totali) 2011-2013 Completato
Vettori/Passeggeri Estensione del servizio ViaMilano (n° passeggeri transitati, n° bagagli trattati) 2011-2013 In corso
Operatori cargo  Livello di sicurezza dei servizi alle merci nello scalo 2012 Raggiunto
  Regolarità del servizio 2012 Raggiunto
  Pulizia e condizioni igieniche dell’area cargo 2012 Non Raggiunto
                           Servizi aggiuntivi nell’area cargo 2012 Raggiunto
  Servizi di informazione sul traffico merci disponibili nello scalo 2012 Raggiunto
  Cortesia e attenzione al cliente da parte del personale di front-line 2012 Raggiunto
  Servizi di sportello/varco 2012 Non Raggiunto
  Strutture per l’integrazione modale terra-aria 2012 Non Raggiunto

© Copyright 2013 SEA S.p.A. P.IVA 00826040156