in

L’attività retail ha una incidenza del 48,4% sul fatturato totale del business Non Aviation. La voce di ricavo più significativa del retail è rappresentata dalla vendita al pubblico (43,2% del totale), seguita dalla ristorazione (19,5%) e dalla pubblicità (12,4%).

Tipologia di ricavi Retail (2012/2011)
Fatturato servizi al dettaglio 2012
(migliaia di euro)
% 2011
(migliaia di euro)
%
Duty-free e duty paid 35.373 43,2 33.908 42,8
Food & beverage 15.923 19,5 15.254 19,3
Pubblicità 10.166 12,4 10.353 13
Altro (noleggio+banche) 20.431 24,9 19.693 24,9
Totale ricavi retail 81.892 100 79.208 100
Fonte: SEA

I punti vendita siti all’interno delle aerostazioni passeggeri offrono prodotti sia in regime di duty free (ovvero in esenzione dal pagamento dell’IVA e delle accise), sia in regime di duty paid (ossia in regime ordinario di acquisto senza poter beneficiare della predetta esenzione).

L’attività di vendita al dettaglio esercitata presso gli aeroporti di Milano offre al pubblico e ai passeggeri un’ampia gamma di prodotti e marchi volti a soddisfare differenti tipologie di utenti e prevede una significativa caratterizzazione dell’offerta commerciale di ogni terminal:

  • Milano Malpensa 1 aeroporto dedicato allo shopping di lusso e del duty free;
  • Milano Malpensa 2 terminal dedicato al low cost;
  • Milano Linate scalo delle proposte commerciali di alta fascia specializzato nella clientela business.

Aree commerciali degli aeroporti di Milano - shops + food & beverage (.000 m2)

img22.png

Fonte: SEA

Aree retail degli aeroporti di Milano per milione di passeggeri (m2)

img23.png

 Fonte: SEA

SEA non svolge direttamente le attività retail (vendita al pubblico, duty free e duty paid, ristorazione, autonoleggi, pubblicità, gestione di spazi per lo svolgimento da parte di soggetti terzi di attività bancarie), ma cede a terzi l’uso di spazi commerciali negli aeroporti di Milano.

Aree destinate ad attività di vendita al pubblico (m2)

 img24.png

Fonte: SEA  

Nonostante il contesto di recessione economica e di contrazione dei consumi che ha impattato negativamente il traffico aereo, il 2012 ha registrato una performance commerciale positiva presso Malpensa 1, grazie soprattutto dall’incremento del traffico passeggeri extra Schengen. La crescita è stata trainata in particolare dai buoni risultati di tutto il segmento lusso, sia nella parte degli store a gestione diretta quali Bulgari, Gucci, Furla, sia in quella gestita da Dufry quali Ferragamo, Etro, Zegna e dallo stesso main store.

È continuato inoltre il processo di arricchimento e segmentazione commerciale anche dell’area Schengen, per proporre un’offerta sempre meglio calibrata con il target dei passeggeri, anche in vista del completamento della piastra commerciale common, entro il 2014 che vedrà l’unificazione dei flussi passeggeri Schengen e non Schengen di Malpensa.

Lo scontrino medio per passeggero presso Malpensa 1 si è incrementato del 7,1%, passando da 31,5 a 33,75 euro.

Malpensa 1 Scontrino medio per passeggero nella vendita al pubblico (euro)

img25.png

Fonte: SEA 

La stessa strategia commerciale è stata intrapresa anche su Malpensa 2, con la ricerca di brand sempre più allineati al target di riferimento. In tal senso vanno registrate le aperture nel corso del 2012 di Dixons Travel, H2O, Swatch, Silvian Heach, L’Erbolario.

Lo scontrino medio per passeggero è cresciuto dell’8,2%, passando da 10,63 a 11,5 euro.

Malpensa 2 Scontrino medio per passeggero nella vendita al pubblico (euro)

img26.png

 Fonte: SEA

Nel corso del 2012 si è confermato inoltre il buon andamento commerciale dello scalo di Linate, sostenuto anche da un andamento positivo del traffico, con una leggera inversione di tendenza registrata nell’ultima parte dell’anno. Si è arricchita ulteriormente l’offerta merceologica a seguito della riqualificazione dell’area gates A01-A08, intrapresa nel 2011, con l’ultimazione delle due nuove unità commerciali assegnate a Piquadro ed a L’Erbolario.

Si è registrata inoltre l’apertura, sempre in quest’area, di Harmont&Blaine e di Hour Passion, concept di orologeria del Gruppo Swatch. L’importo medio dello scontrino per passeggero è cresciuto del 9,5%, passando da 19,01 a 20,81 euro.

Linate Scontrino medio per passeggero nella vendita al pubblico (euro)

Fonte: SEA 

Fonte: SEA 

L’attività di ristorazione è affidata da SEA in subconcessione a SEA Services - società partecipata – e ad altri soggetti terzi. In particolare, sono in vigore contratti con sei operatori specializzati (tra cui Autogrill, Chef Express e My Chef), in forza dei quali SEA ha affidato loro in regime di subconcessione l’attività di ristorazione, concedendo a tal fine a questi operatori alcuni spazi all’interno degli aeroporti.

Aree destinate al food & beverage (m2)

img28.png

Nota: non sono comprese le Sale Vip e le aree esterne
Fonte: SEA

Presso Malpensa 1 la contrazione dei consumi e la congiuntura negativa del traffico Schengen hanno fortemente impattato sulla performance dei vari operatori food & beverage presenti. 

Malpensa 1 Scontrino medio per passeggero nel food & beverage (euro)

img29.png

 Fonte: SEA

Complessivamente, a fronte di una contrazione del traffico pari all’8%, il fatturato del comparto food ha registrato nell’anno un decremento di circa il 7%. Si segnala comunque la buona performance dei nuovi food del Gruppo Chef Express “Mr Panino/Mokà” in area arrivi e del nuovo self service Saporé con la caffetteria Mokà in area Schengen, per il resto caratterizzata da una contrazione di fatturato legata al traffico. È stato infine molto positivo l’andamento dei punti food My Chef presenti in area extra Schengen. Lo scontrino medio per passeggero nel 2012 si è incrementato del 4,7%, passando da 6,22 a 6,51 euro.

Presso Malpensa 2 la continua riqualificazione dei punti food e l’introduzione di nuove insegne come Burger King (Autogrill) ha portato ad una crescita delle vendite più che doppia rispetto all’anno precedente.

Si è consolidata, inoltre, l’ulteriore crescita del format Briciole di Mychef che si è dimostrata, anche su questo terminal, una formula molto apprezzata dai passeggeri.

Malpensa 2 Scontrino medio per passeggero nel food & beverage (euro)

img30.png

Fonte: SEA 

Sono stati definiti inoltre accordi con Chef Express per l’ingresso di quest’ultimo presso lo scalo con la realizzazione di due nuovi spazi food (una gelateria/yogurteria in area imbarchi Schengen ed una caffetteria agli imbarchi non Schengen), con conseguente differenziazione ulteriore dell’offerta. Lo scontrino medio per passeggero nel 2012 si è incrementato del 2,6%, passando da 5,02 a 5,15 euro. 

Linate Scontrino medio per passeggero nel food & beverage (euro)

 img31.png

Fonte: SEA

Presso lo scalo di Linate si è registrata una positiva performance di Mychef ed in particolare della food court agli imbarchi A17-A21, che ha registrato un forte incremento rispetto al 2011, trainata dal format “Panino Giusto”, che verrà ulteriormente valorizzato nei primi mesi del 2013. Si è inoltre definito il restyling del Ristorante panoramico in land-side attraverso la realizzazione nei primi mesi del 2013 di un nuovo concept di ristorazione in collaborazione con uno chef “Stella Michelin”. Dal mese di aprile la Società SEA Services è presente anche presso lo scalo di Linate a seguito del subentro nel chiosco caffetteria A1- A8, precedentemente gestito da Mychef. Sono state definiti, inoltre, gli accordi con Chef Express per l’ingresso di quest’ultimo presso lo scalo di Linate con la realizzazione di due nuovi spazi food (una gelateria/yougurteria in area in area arrivi ed una caffetteria agli imbarchi non Schengen). Lo scontrino medio per passeggero nel 2012 ha avuto un decremento dell’1,6%, passando da 5,41 a 5,32 euro.

© Copyright 2013 SEA S.p.A. P.IVA 00826040156