Airport Passenger Contingency Plan

in

Con il termine della stagione invernale 2012/2013 l’Airport Passenger Contingency Plan è giunto al terzo anno di attività dallo start up, avvenuto nell’ottobre 2010.

Gli episodi di eventi meteo che hanno generato una riduzione di capacità operativa aeroportuale, anche se meno intensi rispetto a quelli verificatisi nei due anni precedenti, (i fenomeni nevosi non hanno generato soste prolungate di passeggeri in aeroporto) hanno fornito ulteriore conferma sull’efficacia della struttura.

Se dunque, da una parte il contenimento del disagio operativo in aeroporto ha consentito di testare per il terzo anno il piano di contingency, dall’altra ha permesso di implementare l’utilizzo dei canali on line (Twitter e website) per comunicare situazioni operative ridotte e relativi aggiornamenti, a distanza di qualche ora.

Sono state dunque sfruttate le potenzialità del social media Twitter nel generare una relazione con i passeggeri degli aeroporti milanesi grazie alle potenzialità riscontrabili anche nei siti, se pur con un’inferiore capacità di diffusione tempestiva, nello specifico nelle sezioni “news” e “alert”, che in casi di Contingency diventano anch’essi strumenti di divulgazione delle notizie circa lo stato operativo degli scali SEA.

© Copyright 2013 SEA S.p.A. P.IVA 00826040156